martedì 1 agosto 2017

APPELLO di Gaspar de Souza Lima a settembre, nella galleria IPSAR





Gaspar Souza Lima
 presenta
 appello
a cura di Tommaso Parisi

Gaspar Souza Lima, architetto e storico dell'architettura, nato in Brasile, trasferitosi in Italia per approfondire i suoi studi in restauro dell'architettura, da alcuni anni si dedica con attenzione  ad una propria produzione artistica con  attività espositiva.

Nel gennaio/febbraio 2013,  presso “Hyunnart  Studio” di Roma, ha presentato l’installazione “Il colore dell’aria”, il cui tema  si basava sulla fusione di elementi della natura, con riferimenti alla Storia dell’architettura; successivamente, nel periodo ottobre-novembre 2014, all'interno della rassegna Autunno Contemporaneo promossa dal Comune di Roma, è stata  presentata a Sala S. Rita  in Via Montanara l'installazione “Nello spazio di un tempo”.

Nel 2016 (16/25 settembre) ha presentato l’istallazione “senza tituli picti” alla galleria myday-byday in via Luca della Robbia, Roma, che oltre al riferimento alla natura in mutamento c’era un ‘carico di anfore’ volto a far dialogare la performance con l’intero quartiere Testaccio.
 (v. il sito www.gasparsouzalima.com)

A settembre, propone all'IPSAR un’installazione cui titolo  fa leva sulla doppia lettura della stessa parola, scritta con dei colori diversi e che si può intendere come a pelo (d’acqua),  o appello (supplica o preghiera).



Gaspar Souza Lima architetto nato in Brasile, vive a Roma dal 1993.
Dopo avere conseguito la Laurea presso la Facoltà di Architettura e Urbanistica dell'università di Brasilia (un), ha frequentato il corso di disegno e scultura presso l'Accademia Iraci di Firenze (1991-1993), ha ottenuto la Specializzazione in Restauro dei monumenti presso la Scuola di specializzazione dell'Università “La Sapienza” di Roma nel 1995 ed il Dottorato di Ricerca  in Storia dell'Architettura presso la stessa Università nel 2001. E' autore di numerosi saggi che riguardano l'Architettura italiana del Cinquecento e del periodo barocco.


lunedì 24 luglio 2017

MAURO DONATI declama o poema "Tabacaria" de Álvaro de Campos (Fernando Pessoa)


E X C E L E N T E !

Temos grande orgulho de publicar esta magnífica interpretação do poema de Álvaro de Campos / Fernando Pessoa, "Tabacaria", pelo nosso aluno e amigo MAURO DONATI.

Muitos parabéns!




Tabacaria é um poema escrito em 15 de Janeiro de 1928 por Álvaro de Campos, heterônimo de Fernando Pessoa, publicado na Presença, em julho de 1933.



O crítico italiano Antonio Tabucchi considera-o o poema mais importante do Século XX.

giovedì 20 luglio 2017

Seminari di traduzione letteraria - UmbriaLibri Perugia 2017

UmbriaLibri Perugia 2017
Diventare traduttori
Seminari di traduzione letteraria
a cura di Edizioni dell’Urogallo, gran vía, Jo March



La Regione Umbria, in collaborazione con le tre case editrici umbre che si dedicano esclusivamente alla traduzione letteraria (gran vía, spagnolo; Jo March, inglese; e Urogallo, portoghese), organizza, nell’ambito della XXIII edizione di UmbriaLibri, manifestazione regionale dedicata al mondo dell’editoria, un ciclo di seminari dedicato alla formazione della figura del traduttore letterario, nei vari aspetti concernenti questa professionalità, che coniuga background differenti e tutti necessari allo svolgimento delle sue funzioni, quali una solida formazione letteraria e linguistica e una serie di competenze a livello di localizzazione dei testi, di trattamento dei diritti di traduzione e di comunicazione delle letterature straniere in Italia.

Il ciclo di seminari prevede tre sessioni di lezioni frontali dedicate ognuna a un’area linguistico-letteraria specifica (spagnola, inglese e portoghese) e intende fornire agli studenti universitari, che potranno frequentare tutte e tre le sessioni previste, una conoscenza variegata e d’ampio spettro relativa al mondo editoriale che gravita intorno alla traduzione letteraria in lingua italiana.

Le lezioni si concentreranno in particolare sui seguenti aspetti: il panorama editoriale che dà spazio alle traduzioni; la localizzazione dei testi da tradurre e la gestione dei rapporti con le agenzie letterarie; la pianificazione editoriale per case editrici che lavorano in traduzione; il lavoro di traduzione letteraria: competenze, tecniche e accorgimenti; i diritti d’autore e i diritti di traduzione e loro legislazione; i contratti di traduzione e loro legislazione; la conoscenza del mercato della traduzione letteraria dalle specifiche lingue nell’editoria italiana; la cura del testo: cenni di correzione bozze.

Il laboratorio si terrà dal 5 al 7 ottobre 2017 presso i locali dell’Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali, Aula C, Complesso Monumentale di San Pietro, Borgo XX Giugno, 74 – Perugia, mentre la tavola rotonda, a chiusura dei lavori, si svolgerà domenica 8 ottobre, sempre all’interno del Complesso di San Pietro di Perugia, dove ha sede la manifestazione di UmbriaLibri.

Programma
 
5 ottobre
9.30-11.30
Tradurre per l’editoria: un quadro generale
Lorenza Ricci e Valeria Mastroianni (Jo March)
11.30-13.30
Il traduttore scout: come localizzare testi e autori stranieri e proporli allecase editrici italiane
Marco Bucaioni (Edizioni dell’Urogallo)
15.00-17.00
Il contratto di edizione di traduzione: istruzioni per l’uso
Stefania Marinoni (traduttrice e presidente sezione Toscana AITI-Associazione italiana traduttori e interpreti) e Annalisa Proietti (gran vía)

6 ottobre
9.30.00-11.30
Tradurre il senso del tempo in Virginia Woolf
Annalisa Volpone (professoressa associata di Letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Perugia)
14.00-16.00
Parientes serpientes/Parenti serpenti. Affinità, sbandate e contrasti nella traduzione spagnolo-italiano
Matteo Lefèvre (traduttore e docente di Lingua e traduzione spagnola presso l’Università
di Roma “Tor Vergata”)
16.00-18.00
Sillaba e sostanza: tradurre poesia da Camões a Corsino Fortes
Valeria Tocco (traduttrice e professoressa di Letteratura portoghese presso l’Università degli Studi di Pisa)

7 ottobre
9.30-11.30
La traduzione letteraria in lingua inglese
Mara Barbuni (studiosa anglista e traduttrice)
14.00-16.00
La cura del testo: gli errori dei traduttori esordienti e come evitarli
Marco Bucaioni (Edizioni dell’Urogallo)
16.00-18.00
Tradurre e ritradurre. Cent’anni di solitudine cinquant’anni dopo
Ilide Carmignani (traduttrice)

Docenti dei seminari
Mara Barbuni – traduttrice letteraria dall’inglese
Marco Bucaioni – traduttore letterario dal portoghese ed editore delle Edizioni dell’Urogallo
Ilide Carmignani – traduttrice letteraria dallo spagnolo
Matteo Lefèvre – traduttore letterario e docente di Lingua e traduzione spagnola presso
l’Università di Roma “Tor Vergata”
Stefania Marinoni – traduttrice dallo spagnolo e presidente sezione Toscana AITI Associazione italiana traduttori e interpreti)
Valeria Mastroianni – editrice Jo March
Annalisa Proietti – editrice gran vía
Lorenza Ricci – editrice Jo March
Valeria Tocco – traduttrice letteraria dal portoghese e professoressa associata di Letteratura portoghese presso l’Università degli Studi di Pisa
Annalisa Volpone – professoressa associata di Letteratura inglese presso l’Università
degli Studi di Perugia

2

giovedì 6 luglio 2017

Festival "Sete Sóis, Sete Luas" - Concerto di Fado a Villa Barberini - 13 luglio

Anche quest’anno S.E. l’Ambasciatore del Portogallo in Italia aprirà il Giardino di Villa Barberini, Residenza dell'Ambasciata del Portogallo a Roma, per ospitare il concerto della fadista portoghese Cristina Maria, che avrà luogo giovedì 13 luglio alle 21.00.
Si tratta di un’iniziativa nell’ambito del "Festival Sete Sóis, Sete Luas" che da 25 anni divulga in Italia la musica di espressione portoghese.
 


L’ingresso è libero, ma per ragioni di sicurezza si richiede cortesemente di evitare zaini e borse di grandi dimensioni per agevolare i controlli all’ingresso.





150° Anniversario dell'approvazione dell’Abolizione della Pena di Morte in Portogallo



IN  https://www.roma.embaixadaportugal.mne.pt/it/l-ambasciata/notizie/1131-150-anniversario-dell-approvazione-dell-abolizione-della-pena-di-morte-in-portogallo

Sapevate che il Portogallo è stato un pioniere nell'abolizione della pena di morte?
Sabato scorso, 1º luglio si è celebrato il 150° anniversario dell'approvazione della Legge per l’Abolizione della Pena di Morte. Dopo il 1852 sono state abrogate la pena capitale per tutti i reati politici e nel 1867 l’abolizione è stata estesa a tutti i reati civili.

Fate click sull’articolo del Ministero dei Affari Esteri per ulteriori informazioni:
http://www.dn.pt/opiniao/opiniao-dn/convidados/interior/portugal-protagonista-da-luta-contra-a-pena-de-morte-8605272.html

Grande successo di Cristina Madeira all'Accademia Filarmonica Romana.

Alcune immagini della serata di lunedì scorso.