martedì 1 agosto 2017

APPELLO di Gaspar de Souza Lima a settembre, nella galleria IPSAR





Gaspar Souza Lima
 presenta
 appello
a cura di Tommaso Parisi

Gaspar Souza Lima, architetto e storico dell'architettura, nato in Brasile, trasferitosi in Italia per approfondire i suoi studi in restauro dell'architettura, da alcuni anni si dedica con attenzione  ad una propria produzione artistica con  attività espositiva.

Nel gennaio/febbraio 2013,  presso “Hyunnart  Studio” di Roma, ha presentato l’installazione “Il colore dell’aria”, il cui tema  si basava sulla fusione di elementi della natura, con riferimenti alla Storia dell’architettura; successivamente, nel periodo ottobre-novembre 2014, all'interno della rassegna Autunno Contemporaneo promossa dal Comune di Roma, è stata  presentata a Sala S. Rita  in Via Montanara l'installazione “Nello spazio di un tempo”.

Nel 2016 (16/25 settembre) ha presentato l’istallazione “senza tituli picti” alla galleria myday-byday in via Luca della Robbia, Roma, che oltre al riferimento alla natura in mutamento c’era un ‘carico di anfore’ volto a far dialogare la performance con l’intero quartiere Testaccio.
 (v. il sito www.gasparsouzalima.com)

A settembre, propone all'IPSAR un’installazione cui titolo  fa leva sulla doppia lettura della stessa parola, scritta con dei colori diversi e che si può intendere come a pelo (d’acqua),  o appello (supplica o preghiera).



Gaspar Souza Lima architetto nato in Brasile, vive a Roma dal 1993.
Dopo avere conseguito la Laurea presso la Facoltà di Architettura e Urbanistica dell'università di Brasilia (un), ha frequentato il corso di disegno e scultura presso l'Accademia Iraci di Firenze (1991-1993), ha ottenuto la Specializzazione in Restauro dei monumenti presso la Scuola di specializzazione dell'Università “La Sapienza” di Roma nel 1995 ed il Dottorato di Ricerca  in Storia dell'Architettura presso la stessa Università nel 2001. E' autore di numerosi saggi che riguardano l'Architettura italiana del Cinquecento e del periodo barocco.